Main Page Sitemap

La leggenda della guerra di troia




la leggenda della guerra di troia

Nel 1870 il commerciante tedesco Heinrich Schliemann, appassionato di archeologia, tenendo conto della descrizione di Troia fatta da Omero nell'Iliade, effettuò degli scavi nei pressi di un villaggio turco.
Così la dea fece innamorare Paride e la bella Elena, moglie di Menelao e cognata di Agamennone, re miceneo.
Avevano però lasciato sulla spiaggia un cavallo di legno nel quale avevano nascosto un tiers de trois quart 40 tra gli uomini più valorosi dellesercito.Molto probabilmente la guerra di Troia scoppiò perché i Micenei volevano conquistare l'Anatolia settentrionale in modo da poter espandere i propri commerci nell'entroterra asiatico.Aedi e rapsodi erano cantori e poeti girovaghi che narrarono la storia della guerra di Troia.Secondo tale leggenda, eris, dea della discordia, non fu invitata alle nozze dei genitori di Achille.La guerra di Troia: le cause del conflitto Secondo l Iliade la guerra di Troia cominciò a causa del rapimento di Elena, donna bellissima e moglie di Menelao, (re di Lacedemone, futura Sparta) da parte di Paride, figlio di Priamo il re di Troia.Gli storici che indagano sulla questione si dividono: secondo alcuni ci fu sicuramente un conflitto tra la Grecia e Troia.



Dove si trovava la città di Troia?
Quando i Troiani si furono addormentati, i soldati uscirono dal cavallo, aprirono le porte della città e fecero entrare il resto dell'esercito e la città di Troia fu distrutta.
Perché scoppiò la guerra di Troia?
Questi ultimi infatti si erano molto adirati per le violenze commesse dai guerrieri in città e soprattutto per la profanazione dei templi.La flotta salpa verso Troia dove ha inizio lassedio.Ulisse, infatti, fa costruire un grande cavallo di legno, il cavallo di Troia, nel ventre del quale nasconde i più valorosi soldati achei.Altre possibilità sono offerte dalletimologia (omerèin) incontrarsi, bakeka incontri catania trans che starebbe ad indicare dei circoli di cultura detti omerici che nelle loro riunioni leggevano i canti delle opere.Quando scoppiò la guerra di Troia?Elena, regina di Lacedemone (la futura.

Durante la notte gli Achei escono dal loro nascondiglio e, aiutati dai compagni che hanno finto di partire, incendiano e distruggono la città).
Anche letterati e filosofi italiani come, giambattista Vico si occuparono della questione della paternità delle opere omeriche.


[L_RANDNUM-10-999]
Sitemap