Main Page Sitemap

Escort l 1 6 91 ficha tecnica




escort l 1 6 91 ficha tecnica

Invariata (anche esteticamente) la Cosworth.
La gamma italiana comprendeva: Escort chiusa la casa delle donne Base (allestimento interno semplificato e abbigliamento esterno più spoglio nelle versioni a 3 o 5 porte col solo motore 1100.
La gamma italiana comprendeva, inizialmente, 3 motori (il 1300 HCS, albero a camme laterale aste e bilancieri) da 60 CV, il 1600 a carburatore da 88 CV ed il 1800 Diesel da 60 CV 3 varianti di carrozzeria (berlina 3 porte, berlina 5 porte.Il diesel di 1753 cm aspirato da 60 CV, venne affiancato dalla versione Turbo intercooler da.116 CV dal 1995 al 19 85 Kw (116 Cv) 160.d.5.0i 16V cat.I 4 cilindri.1.3 litri vennero dotati del sistema HCS per funzionare a combustione magra (cioè con una minor percentuale di benzina nella miscela) e ridurre i consumi (le potenze scesero, rispettivamente, a 50 e 60 CV mentre il 1600 a carburatore.Sul mercato raccolse l'eredità della storica.Con questo restyling la derivazione a 3 volumi, prima denominata Ford Orion, venne nuovamente integrata nella gamma "Escort col nome di "Escort Sedan" (e disponibile solo nella versione Ghia).Mossa dal 4 cilindri bialbero 16v sovralimentato con turbocompressore e intercooler di 1993 cm con una potenza di 220 CV e dotata di trazione integrale permanente, la "Escort Cosworth" fece da base alla Escort WRC, impiegata nel mondiale rally.



In generale, tuttavia, appariva evidente che il lancio era stato eseguito troppo frettolosamente per battere la concorrenza, fatto che verrà confermato dall'evoluzione della vettura (con ben due restyling in otto anni, ogni 2 anni).
A cambiare furono numerose parti, come il frontale, completamente ridisegnato, più morbido e affusolato, i paraurti integrati nella carrozzeria, i gruppi ottici posteriori (ampliati) e gli interni (completamente ridisegnati, con nuova plancia, sedili, volante, nuovi pannelli porta e rivestimento del padiglione).
Rimasero in vendita sino all'agosto 2000 solo alcuni modelli specifici (1600 16v e 1800TD - solo Station Wagon).Quattro gli allestimenti (base, L, GL, Ghia) e 3 tipi di carrozzeria.Restyling 1986 Terza serie restyling: modifica modifica wikitesto Nel 1986 un profondo restyling diede origine alla "Escort Mk3B" (per alcuni anche conosciuta come "Mk4" come se fosse una nuova serie, facendo di conseguenza slittare le numerazioni successive).Ma l'allestimento Explorer è rimasto in listino praticamente fino alla fine, insieme al Ghia.Le versioni disponibili all'inizio erano: Escort CLX (con carrozzeria berlina 3 o 5 porte o Station Wagon e motori 1300 o 1600) Escort Ghia (con carrozzeria berlina 5 porte o Station Wagon e motori 1300 o 1600) Escort D CLX (con carrozzeria berlina.La "RS 2000" fece da base per la versione che, impiegata nel Campionato Mondiale Rally, vinse il titolo nel 1979.





Le nuove Escort potevano contare, sul mercato italiano, inizialmente, su 3 propulsori: OHC a benzina (1117 cm da 55 cv e CVH, ovvero Compound Valve Hemisferical (1297 cm da 69 cv e 1597 cm da 79 cv per il mercato tedesco, anche il motore 1117 era del tipo.
Esteticamente la "mk3" presentava una nuova, originale e riuscita linea a due volumi e mezzo (uno dei primi esempi di applicazione di questo tipo di carrozzeria) con portellone posteriore, molto abitabile e pratica.

[L_RANDNUM-10-999]
Sitemap